Sense of time

They say Time doesn’t exist. They say it’s something created by us the human beings, who at a certain stage of our history decided we needed to plan every minute of our lives.

Time doesn’t exist. You can’t touch it, you can’t see it. But it comes, goes, flies. Abstract actions, but we also use the same kind of abstract verbs when we put ourselves in relation to Time: we can lose it, or seize the day, take a chance. Actions open to infinite and indefinite choises. Time exists, but it’s the utmost intangible thing, and the one that can influence our life so deeply.

It may appear as a leaf turning red, a new line on the face of a loved one, the tea getting cold, an ancient place.

Dicono che il Tempo non esista. Dicono che sia una convenzione inventata dall’uomo, che a un certo punto ha deciso di dover pianificare la sua vita minuto per minuto.

Il Tempo non esiste. Non si può vedere, toccare. Eppure arriva, passa, vola. Compie azioni che possono sembrare astratte. E anche noi usiamo verbi astratti quando ci relazioniamo al Tempo. Possiamo perderlo, o cogliere l’attimo, sfruttarlo al meglio. Verbi che indicano azioni aperte a scelte infinite e indefinite. Il Tempo esiste, ma è la cosa più astratta di tutte, e quella che riesce a condizionare più in profondità la nostra vita.

Può assumere diverse forme: una foglia che ingiallisce col mutare della stagione, una ruga in più sul volto di un nostro caro, il tè che si raffredda, un antico edificio.

Galway university
Galway university

 On occasion, Time seems to be unfair. It can even make us feel born at the wrong time; some other times we feel we have met the right person at a wrong point of the world’s history. It’s like Time fails, miscalculates. But no, Time can’t calculate, it’s all about instinct, and instinct can’t fail. We just need to find the right point of view on what happens. It migth be that everything has to happen in certain junctures. You can be so lucky to understand very early what you want in life, while for me it could take longer.

Then, there are other moments when it seems you’re sucked in a limbo, from which you can take revenge on Time, crying out: “Time, you don’t exist! I can live without you for a few days!”. This just happened to me, stuck in bed for high fever, having to postpone the realization of my dream. But that dream is now at my fingertips, and maybe I even needed this flu-break.

A volte il Tempo ci sembra ingiusto. Può addirittura farci sentire di esser nati al momento sbagliato, farci pensare di aver incontrato la persona giusta nel momento sbagliato della storia del mondo, perché il Tempo ha fatto un errore di calcolo. Ma il Tempo non calcola, agisce d’istinto, e il suo istinto non sbaglia. Sta a noi ragionare per trovare il punto di vista giusto. Una spiegazione potrebbe essere che tutto ha bisogno di certe circostanze per poter accadere. C’è chi capisce prima ciò che vuole dalla vita, e chi ci mette un po’ di più.

Poi ci sono quei momenti in cui si sta come racchiusi in un limbo, da dove ci si può prendere la propria rivincita urlando: “Tempo, tu non esisti! Posso vivere senza di te per qualche giorno!”. Questo può succedere quando la febbre alta ti costringe a stare a letto, posticipando ogni piano di trasloco e di realizzazione del tuo sogno più grande. Ma il sogno è ormai a portata di mano, e sai che magari quel limbo ti serviva.

But you can also step on Time. For example, you would just need a rocky seashore full of fossils.

Altre volte il Tempo si può anche calpestare. Basta capitare su una distesa di fossili.

P1110048
Easky, Co. Sligo

P1110044
Easky, Co. Sligo

P1110038
Easky, Co. Sligo

P1110033
Easky, Co. Sligo

P1110023
Easky, Co. Sligo

P1110022
Easky, Co. Sligo

P1110019
Easky, Co. Sligo

P1110016
Easky, Co. Sligo

P1110015
Easky, Co. Sligo

Time may exist, it may not. What matters is that you don’t fall under it’s weight; it’s enough if you can run faster than it from time to time.

You just need a way to make friends with it: go on having fun while you create and collect your new memories everyday.

Il Tempo forse esiste, forse no. Basta non farsi schiacciare dalle lancette, basta riuscire a correre più veloce di lui di tanto in tanto.

Basta capire che c’è un modo per farselo amico: continuare a divertirsi a costruire e collezionare ricordi sempre nuovi.

Lunaticamente vostra,

Serena.

Moonily yours,

Serena.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.