Just natural laws

I’ve never seen a sky as blue and clear here in Ireland as the one I saw in the last three days. In the morning, a layer of frost covers this town with white glitters. Then the sky colour turns from a deep black-blue into a purplish blue, then into a pinkish light blue, to finish into a pale hue that stays the same for the whole day.

I was going shopping this evening, when I noticed the same amazing colours in the sky. I decided to forget about shops, and opted for a sunset walk on the seaside prom.

I’m not exaggerating when I say that just around the corner of the last house of that street, the most beautiful sunset I have ever seen in my life was waiting to reveal itself.

A magnetic force pulled me on, faster and faster along that portion of bay. A crescendo of  shades growing with my own astonishment.

Non ho mai visto un cielo così azzurro e senza nuvole qui in Irlanda come negli ultimi tre giorni. La mattina, uno strato di gelo copre di glitter bianchi tutta la città. Poi il cielo passa dal blu-nero profondo a un blu violetto, poi a un azzurro rosato, per poi stabilizzarsi in un celeste intenso.

Oggi andavo a fare la spesa, quando ho visto di nuovo quei colori dell’alba. Ho pensato bene di dimenticare i negozi e andare a godermi il tramonto al mare.

Non esagero quando dico che girato l’angolo dopo l’ultima casa della strada, mi si è presentato davanti il tramonto più emozionante che abbia mai visto nella mia vita.

C’era una forza magnetica che mi spingeva a continuare a camminare sempre più veloce lungo quella porzione di baia. Un crescendo di tonalità che andava in sintonia col crescendo della mia meraviglia.

ieri
Il cielo di ieri

Until everything became so intense that a couple of tears rolled down my cheeks, blurring my eyesight over that splendour. Not surprisingly though. A part of me was desperate because I knew that in a few minutes everything would be gone, sunk into the ocean. Therefore, I started staring at the orange/pink/purple/blue/red, wishing that I could stop the clock, avoiding that moment of true and pure life to slip away through minutes of a time that actually doesn’t exist.

It was the sadness of the end that hides at the back of utter happiness. For a moment she mimics her, and we fall for it. But too soon she reveals herself in all her harshness.

Another one of those pictures that can only be photographed by our eyes and stored in a small drawer of our memory.

Finché non si è fatto tutto così intenso che un paio di lacrime mi hanno sorpresa appannandomi la vista su quello spettacolo. E la cosa è comprensibile. Una parte di me era disperata, perché sapeva che di lì a poco tutto sarebbe svanito, inghiottito dall’oceano. Allora ho cominciato a fissare l’arancione/rosa/viola/blu/rosso come se volessi fermare l’orologio e non farmi sfuggire quell’attimo di vita vera e pura tra i minuti di un tempo che in realtà non esiste.

La tristezza della fine che si nasconde alle spalle della felicità. Per un attimo la imita, e ci confonde. Poi si mostra in tutta la sua durezza.

Un’altra di quelle immagini che non si possono fotografare che con gli occhi, e conservare in un cassettino della mente che ogni tanto va riaperto.

15107210_10211331028492919_3756437126912274467_n
Questa mattina, subito dopo l’alba

I had to wait for the darkness to finally find the courage to leave that and come back home.
At the end of the day it’s only science. Natural laws, reflecting light, evaporating water, which creates a number of tiny black clouds cut and glued over the horizon. Who doesn’t understand, believes in magic. I don’t know nature’s rules, so I believe in magic. I actually don’t want to understand. I want to be free to believe in the magic of a sunset that I only know, and I will never be able to tell.

Moonily Yours,
Serena

Ho dovuto aspettare che facesse buio per trovare il coraggio di tornare a casa.
Alla fine è solo scienza. Le leggi della natura, della luce, dell’acqua che evapora e forma una seria di nuvolette nere ritagliate e incollate all’orizzonte. Chi non conosce, crede nella magia. Io non conosco le leggi della natura, quindi credo nella magia. Non voglio capire. Voglio essere libera di credere nella meraviglia di un tramonto che conosco solo io, e che non sarò mai in grado di raccontare.

Lunaticamente Vostra,
Serena

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.