2017 resolutions, of course!

Any new years propositions? Of course I have my list.

Before making it, though, I looked back at what happened last year.

In January 2016, when I put together what I wanted to carry out during that year, I planned realistically how often during weeks or months I had to focus on each small or big bit.
This helped me to draw a more reachable plan. It worked maybe for the first four months or so. Then I just realized that I’m not done to follow any type of routine.

This can be a blessing, and sometimes a torture.

This led me to decide last minute to take part in Christmas markets, for example, or to open my Etsy shop basically in three days.

I had my happy moments when I just let my mind roam free from an activity to the next, and frustrating days of seeing no point at all for anything I was doing.

It’s amazing how you keep knowing yourself more and more throughout all your life.

I have to say that 2016 was amazing for building a kind of new life style that I had had no chance of assembling in 2015, year of big shaking changes.

2017 has its own list, a very appropriate one, related to skills that I’m acquiring in time. I hope it will be full of travelling, home restyling, loved ones visiting, new discoveries, new people, volunteering, nature, reading, writing…

What are your 2017 keywords?

Moonily Yours,
Serena

13891793_10210220372007201_5823299466518599728_n

***

Parlando di buoni propositi… Anche quest’anno porta con sé la sua lista.

Prima di buttarne giù la bozza, però, ho ripercorso quella dell’anno precedente.

A gennaio 2016, mentre appuntavo tutto ciò che avrei voluto realizzare nei mesi successivi, ho pianificato realisticamente questi punti pensando a quanto tempo avrei impiegato e quanto spesso avrei dovuto dedicarmi a ogni attività.
In quel modo, il piano sembrava piuttosto fattibile. Avrà funzionato forse per i primi quattro mesi. Dopodiché ho semplicemente realizzato che non sono proprio fatta per nessun tipo di routine.

Questo può essere una benedizione in molti casi, una maledizione in altri. 

Sono finita a decidere all’ultimo momento di partecipare a dei mercati di Natale, ad esempio, o ad aprire l’Etsy shop nel giro di tre giorni. 

Ho vissuto i miei momenti felici in cui mani e mente vagavano liberi da un’attività all’altra, e quelli pieni di frustrazione in cui niente aveva un obiettivo.

E’ incredibile come si continui a conoscere se stessi per tutto l’arco di una vita.

Devo riconoscere che il 2016 è stato l’anno in cui ho cominciato a costruire un mio stile di vita, che non avevo avuto modo di assemblare nel 2015, anno di grandi cambiamenti destabilizzanti.

Il 2017 ha la sua appropriata lista, legata alle abilità che sto acquisendo nel tempo. Spero sarà pieno di viaggi, scoperte, conoscenze nuove, in cui la casa conoscerà un piccolo restyling, di persone che vengono a trovarmi, di volontariato, natura, letture e scrittura.

Quali sono le vostre parole chiave sulla lista del 2017?

Lunaticamente Vostra,
Serena

 

 

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s